Non mi hanno preso, quindi fanno tutti schifo!

“Adesso vado sui social e li sputtano tutti”. Molte volte si vedono nei social persone che criticano questa o l’altra agenzia solo per il fatto che non stanno lavorando.

Bisogna precisare che le cronache a volte hanno riportato notizie di raggiri, truffe, o sfruttamenti nel modo della moda, e che personaggi poco raccomandabili esistono sia nel mondo della moda che dello spettacolo né più né meno come esistono in altri ambiti.

Ma come difendersi?

Non certo scrivendo offese o diffamando o facendo di tutte le erbe un fascio, anche perché vi esponete a querele e richieste di danni ed inoltre se avete un carattere che vi porta a reazioni di questo tipo sarà più difficile che anche gli operatori seri vi diano retta in futuro.

Quindi le reazioni stizzite tenetele per voi, respirate profondamente, rilassatevi e ricordate che la miglior vendetta si realizza sempre migliorando se stessi, non cercando di svalutare o danneggiare gli altri.

Vediamo come difendersi.

La prima cosa è conoscere, la seconda è capire, la terza è “non credere che basti”, ma andiamo per ordine:

1) Conoscere: E’ importante conoscere prima con chi si ha a che fare, vedere se l’agenzia o l’organizzazione con la quale abbiamo a che fare è sempre la stessa da svariati anni, se al contrario ha cambiato denominazione o “pelle” molto spesso, vuol dire che qualche cosa non funziona.
Non che la vetustà dell’agenzia o della scuola per modelle o attori sia un termometro infallibile, ma questo aiuta.
Dovete poi sapere che questo ambiente, dal lato formazione e rappresentanza (Agenzie ed Agenti), sta subendo un mutamento epocale grazie ai nuovi media, internet e social media in particolare e stanno nascendo piattaforme di visibilità, di formazione ed agenzie nel web che sono molto efficaci ed hanno dei modelli di proposizione al mercato molto più convenienti sotto tutti gli aspetti.

2) Capire: Come funziona il mondo della moda, dello spettacolo e dello show business.
Tenere in considerazione il fatto che è un mondo ad alto tasso di concorrenzialità e che se ti hanno scelto per un lavoro non è detto che questo possa ripetersi con frequenza.
Per tanto questo mondo va affrontato come strada nuova, ma senza lasciare la vecchia come gli studi, il lavoro, le occupazione, le amicizie e la famiglia.
Una volta per riuscire a farsi notare bisognava andare nella grande città o addirittura emigrare, oggi grazie ad internet ed ai social media si possono fare molte cose a distanza come ad esempio la propria promozione e spostarsi solo quando la situazione lo richiede.

3) Non credere che basti: Non basta fare uno shooting (servizio fotografico), non basta avere un bel composit da distribuire ad agenzie e potenziali clienti intesi come agenzie di pubblicità, fotografi, responsabili o produttori di campagne di comunicazione ecc…
Bisogna capire i meccanismi di questo mondo, meccanismi che per prima cosa si basano sul business, il vostro bel aspetto sarà uno dei tanti fattori importanti ma non l’unico, quello che farà la differenza sarà la vostra visibilità e quello che gli altri percepiscono di voi, quindi attenti quando postate foto e svolgete attività di social media marketing perché quello che postate poi resta.
Non guasterebbe tenersi aggiornati sulla comunicazione e le azioni di personal branding da intraprendere, ci sono manuali e corsi anche online dal costo molto accessibile, e poi queste nozioni una volta imparate non servono solo per il mondo della moda e dello spettacolo, ma la promozione di se stessi è un argomento da approfondire in tutti gli ambiti della vita professionale, qualsiasi attività voi svolgiate ed anche se siete dipendenti perché anche la carriera all’interno di un’azienda ha bisogno di promozione.